July 24, 2010

Catene di tecnologia

Il marketing ha le sue regole, i suoi dei! Noi, d’altro canto, abbiamo le nostre meravigliose catene, catene di cui andiamo fieri, catene fatte con anelli targati Nikon, Canon, Leica e chi più ne ha più ne metta. Catene fatte di corpi tropicalizzati, fatte di lenti sempre più performanti, di sensori sempre più sensibili, catene con 6, 8, 10, 12 o addirittura 24 megapixel! Tutto è meraviglioso, tutto è colore, tutto è perfezione, tutto è dettaglio, tutto è… tecnologia! E il linguaggio, la ricerca, il messaggio? La fotografia dov’è, dov’è finita?! Me lo chiedo da diverso tempo ormai. Risposte? Poche, purtroppo! Può capitare però, girellando per il web, di sbattere la faccia su qualche nome interessante. Il nome di oggi è Virginie Otth! Le sue foto sono stracolme delle impronte di quel rognoso demone chiamato “rumore digitale”! La tecnologia, per fortuna, ci mette a disposizione le armi per sconfiggerlo e mentre lo abbattiamo non ci rendiamo conto che tutto, veramente tutto, può diventare uno strumento di comunicazione e di espressione. Tutto può diventare linguaggio! Riflettiamo, io per primo, riflettiamo…


1 Comment

luigi

Mai visto un blog così interessante

22:06 July 28, 2010
Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.